Condizioni relative al consiglio per nuove ubicazioni

Condizioni per la proposta del vostro consiglio:

Con l’inserimento di un consiglio tramite la homepage www.coop-pronto.ch viene concluso il seguente accordo tra Coop Mineraloel AG (di seguito CMA) e la persona che ha fornito il consiglio (di seguito intermediario).
Qualsiasi persona fisica maggiorenne (di seguito intermediario) può proporre uno o più consigli.

La proposta di un consiglio non costituisce in alcun modo un concorso o gioco a premi. Per l’intermediario si tratta di una singola mediazione per un terreno/immobile nei termini di un’attività di mediazione su base professionale e indipendente.

Un oggetto è da intendersi mediato dall’intermediario qualora sia concluso un contratto, valido ai sensi di legge, di locazione, vendita, superficie o concessione d’uso tra il proprietario del terreno/immobile e la CMA o un’azienda incaricata dalla CMA, oppure sia ottenuto un permesso di costruzione, valido ai sensi di legge, per un punto vendita Coop Pronto o un punto vendita Coop Pronto con stazione di servizio. In tali casi l’intermediario ha diritto a un unico compenso sotto forma di un buono Coop del valore di CHF 5000.– (cinquemila franchi). All’intermediario non sono riconosciuti ulteriori diritti. Si esclude il pagamento in contanti del compenso. La consegna (pagamento) del buono Coop all’intermediario viene effettuata 30 giorni dopo la ricezione del permesso di costruzione, valido ai sensi di legge. Il buono Coop è spendibile presso Coop Pronto, Coop, Coop City, Coop Edile+Hobby, Coop Vitality, Toptip, Lumimart, Interdiscount, Fust, Import Parfumerie, Christ Uhren & Schmuck, e The Body Shop.

Il consiglio non è valido e non è dovuto alcun compenso nel caso in cui al momento della proposta del consiglio il terreno/immobile sia già noto o sia già stato offerto alla CMA o a una delle aziende incaricate dalla CMA. La CMA non è tenuta a fornire alcun elemento giustificativo al riguardo.
Un consiglio non vincola in alcun modo la CMA a concludere un contratto con il proprietario del terreno/immobile. La CMA può in qualsiasi momento rifiutare un consiglio senza specificare il motivo, e rinunciare alla conclusione di un contratto per il terreno/immobile in questione.

L’intermediario può inviare numerosi consigli. Un consiglio è da considerarsi valido qualora sia stato inviato tramite il sito web della CMA con il rispettivo modulo interamente compilato. I consigli forniti telefonicamente o via e-mail non hanno validità. Qualora lo stesso consiglio sia presentato da più di un intermediario è da considerarsi valido esclusivamente il consiglio dell’intermediario che l’ha inviato per primo.
La CMA può in qualsiasi momento sospendere o revocare la possibilità di inserire consigli senza specificare il motivo. In tali casi, ciò non riguarda i consigli già presentati per i quali vigono le seguenti condizioni per la proposta del consiglio. Si esclude il ricorso a vie legali.

Coop Mineraloel AG Allschwil, settembre 2015